denti e il dolore

I denti e il dolore causato dalle malattie dentali

I denti sono quella parte dura in bocca che ci permette sia di nutrirci sminuzzando e tritando il cibo, sia  di parlare in quanto hanno anche una funzione fonetica. Per non parlare anche della loro funzione sociale, un bel sorriso ci aiuta ad apparire più belli ed affascinanti.

dolore

Per tutti questi motivi è importante mantenerli  sani e curati. Un campanello di allarme, sicuramente è il dolore. Se avvertiamo dolore ai denti significa sicuramente che è in atto qualche malattia o sicuramente un qualche problema ai denti. Una malattia dentale che causa dolore ai denti è sicuramente la carie, quando questa colpisce la polpa pero’. Vediamo in dettaglio cose la carie dentale e il dolore che causa.

Carie e dolore ai denti

Una carie è un buco che si forma in un dente per causa dei batteri, questi producono sostanze acide e causano quindi la carie. Se non sarà curata la carie si diffonderà alla polpa. La polpa è la vita del dente perchè provvede al nutrimento della dentina.

Il primo sintomo della carie è un leggero mal di denti, quando si mangia qualcosa di dolce di caldo e di freddo. Se la carie va avanti, potete sentire un cattivo sapore in bocca dovuto ai residui di cibo e ai batteri che si sono annidati nella lesione cariosa. Se si infiamma anche la polpa avvertite un dolore intenso, potete anche sentire un dolore penetrante nella mascella al di sopra o al di sotto del dente.

Dolore e interventi ai denti

Il dolore può essere causato da interventi come un’estrazione dentale o pulizia della placca o una cura canalare. Il dentista di solito prescrive un antidolorifico per le prime 24 – 48 ore; se pero’ in seguito a una cura canalare, il dolore continua anche dopo le 48 ore è bene consultare un dentista.

Ricordiamo che la maggior parte delle cure dei denti , può rendere i denti sensibili, quindi se avvertite un leggero dolore dopo una cura è abbastanza normale. Diverso è se il dolore continua dopo 2 – 3 giorni.

Leave a Reply