Dimagrire la pancia

Cosa mangiare per dimagrire la pancia alimentazione e cibi

Ogni qualvolta che arriva l’estate e che quindi dobbiamo spogliarci, ci ricordiamo di avere qualche chilo di troppo da smaltire, principalmente concentrato magari sul giro vita e sulla pancia. Attenzione però che la pancia viene messa su facilmente mangiando semplicemente più calorie, ma bruciarle è più difficoltoso, o meglio il percorso da seguire per riavere la nostra pancia piatta, o quasi, è lungo, impegnativo e deve essere costante. Ma non demoralizziamoci, ci vuole solo un po’ di buona volontà e senza che ce ne accorgiamo inizieremo a perdere i chili di troppo e a sgonfiare la nostra pancetta. Innanzitutto dobbiamo lasciare da parte la pigrizia, attrezziamoci di scarpe da ginnastica e andiamo a correre almeno 3 volte alla settimana per almeno 40 minuti a stomaco vuoto; bisogna poi unire alla corsa esercizi mirati a tonificare quella parte del corpo ormai rilasciata, ad esempio con gli addominali.  Se comunque non si riesce a trovare il tempo necessario per la corsa, l’importante è stare in movimento,

 qualunque esso sia, evitando quindi la vita sedentaria, prima causa dell’accumulo di grasso e carboidrati in eccesso sull’addome. Non basta però l’attività aerobica ed anaerobica, per far dimagrire la pancia, occorre associare una corretta alimentazione; perché se si va a correre e poi dopo ci si abbuffa di pasta, non ha alcun senso, ma è tutta fatica sprecata. Bisogna innanzitutto fare almeno cinque pasti al giorno, piccoli ma con gli alimenti giusti; bisogna mangiare verdura, frutta ma non eccessivamente perché comunque contiene zuccheri, carni bianche, cereali, fibre, pesce e yogurt; il tutto naturalmente deve essere dosato nall’arco di tutta la giornata e mangiato lentamente e in tranquillità per evitare di ingurgitare molta aria che tende a gonfiare. Bisogna poi, bere molto, almeno 2 litri di acqua al giorno per far si che sia eliminata quella in eccesso dal nostro corpo, bandendo al contempo bevande gasate, alcool e succhi di frutta. Occorre eliminare o comunque ridurre il consumo di zuccheri e carboidrati, e se comunque li mangiamo facciamolo non dopo le 17/18 perché il nostro metabolismo non riuscirà più a digerirli e li immagazzinerà. Evitare cibi come legumi che gonfiano, patate, insaccati, condimenti abbondanti e pesanti, e formaggi.; evitare infine di masticare aria eliminando gomme e sigarette.

Se vogliamo togliere di mezzo la pancia, dobbiamo per forza seguire tutte queste regole del buon comportamento a tavola, altrimenti non faremo altro che prenderci in giro da soli; ognuno di noi sa bene quando tiene un comportamento alimentare scorretto, questo perché non riusciamo a controllare la nostra gola, non per questo uno dei sette peccati capitali. C’è bisogno di un po’ di forza di volontà, che ci servirà per farci andare avanti e non scoraggiarci durante questa ardua impresa. Poi comunque ogni tanto uno strappo alla regola possiamo farlo, altrimenti finiremo per fissarci e non vivremo bene con noi stessi; infatti a volte è proprio un dolce che ci fa tornare il buon umore, in un momento di sconforto che potrebbe invece renderci irascibili e nervosi, portandoci a mollare la nostra sfida.

2 Responses to “Dimagrire la pancia”

  • erika:

    ciao, senti io avrei un bel pò da smaltire e vorrei dimagrire xkè nn mi piaccio fisicamente volevo kiedere se per dimagrire dobbiamo seguire x forza qst dieta io mangio molta verdura va bn oppure dv diminuire la dose di verdura ke mangio????

  • dimagrire:

    Ciao, ottimi consigli. Suggerisco anche di aumentare il metabolismo. L’importante è evitare le diete restrittive (es. ipocaloriche) come la peste: sono dannose, non fanno perdere nemmeno un grammo e sono causa del triste e noto effetto “yo-yo”.

Leave a Reply