intestino dolorante

Intestino dolorante , gonfio possibili cause

Il piloro è una valvola che si apre a intermittenza in risposta a certi stimoli ormonali,per far passare il cibo direttamente nel duodeno. Qui si trova la cistifellea che raccoglie la bile e la invia sul cibo al momento del passagggio ed uno dei suoi compiti principali sarà quello di aggredire i grassi,emulsionarli e trasformarli in goccioline.Il pancreas poi formerà il succo pancreatico che permetterà il proseguimento della digestione. Il cibo segue un lungo percorso girando avanti e indietro all’interno delle circonvoluzioni dell’intestino.L’intestino tenue è lungo circa 6 metri e mezzo.

Il viaggio viene favorito da una serie di contrazioni e di rilassamenti del tubo intestinale,i cosiddetti movimenti segmentati che servono anche a rimescolare il cibo.Lungo tutto questo percorso vengono assorbite le sostanze nutrienti.Quando l’intestino non funziona i problemi da fronteggiare sono tanti.Sicuramente i disturbi non sono drammatici ma comunque fastidiosi.I più frequesti disagi che sono dovuti a disfunzioni intestinali sono la stipsi,la diarrea,l’emorroidi,le fistole,la colite,ecc.

Questi disturbi interessano principalmente la zona dell’intestino crasso meglio conosciuta come colon.In base al tipo e alla natura del problema intestinale a cui siamo soggetti,avremo varie cure e soprattutto una serie di metodiche per la prevenzione.Spesso il problema più frequente è quello della stipsi Come tutte le altre infiammazioni intestinali,anche questo deve essere prevenuto seguendo un certo tipo di alimentazione ricca di fibre,verdure,alimenti integrali e soprattutto aumentare il livello di fluido nel colon bevendo molta acqua.Le cause dei disturbi intestinali sono appunto legate alla dieta che seguiamo quotidianamente,ai cibi che spesso ingeriamo senza essere coscienti se magari ne siamo intolleranti o addirittura allergici.

Bisogna quindi controllare periodicamente la salute e la funzionalità del colon facendo delle visite ben mirate a riscontrare i problemi nel caso ce ne fossero.Incide nei disagi intestinali anche lo stress;il colon infatti è uno dei quegli organi che maggiormente risente della salute psichica ed emotiva di un individuo. Questa affermazione la si può riscontrare pensando semplicemente a quante volte prima di un esame o di un avvenimento importante che ci crea agitazione,risentiamo di dolori di pancia rappresentati da stipsi o diarrea. Defecare con una normale frequenza,circa 2-3 volte al giorno ,è buona abitudine per ripulire il colon da tutti i detriti che, se non espulsi regolarmente,tenderanno a ristagnare nelle pareti dell’intestino.

Li si seccheranno sempre più fino faranno da ostacolo al transito intestinale favorendo l’insorgenza di infezioni. Bene,questo a dimostrazione che il vivere una vita sana per quanto riguarda l’alimentazione e tranquilla emotivamente è importante per la salute del nostro intestino.

Leave a Reply