Intestino pigro in gravidanza

Intestino pigro in gravidanza come risolvere questo problema e quali sono le cause

La gravidanza è un periodo molto delicato per una donna. Tra i possibili disturbi che si possono riscontrare in questi nove mesi,oltre alla nausea,ai brufoli e all’herpes,dobbiamo nominare anche la stitichezza. La stitichezza affligge circa il 50% delle donne in dolce attesa. Questo disturbo è causato dalle modificazioni ormonali che il nostro corpo subisce durante la gestazione.

Il principale colpevole della stipsi è il progesterone,un ormone che serve ad evitare che l’utero si contragga  nei primi mesi. La sua azione rilassante si estende a tutti i muscoli del corpo,compresi quelli intestinali. Anche l’aumento di volume dell’utero può ostacolare il passaggio delle feci.

Altro alleato della stitichezza è l’aldosterone,un ormone che aiuta ad assorbire i liquidi,rallentando  ulteriormente il transito intestinale. Anche l’assunzione di preparati a base di ferro,antiacidi e alcuni analgesici,può essere legata alla stitichezza  gravidica. Per evitare questo fastidioso problema dobbiamo assumere ogni giorno alimenti ricchi di fibre.

Dobbiamo inoltre praticare una moderata attività fisica e assumere verdure ricche di cellulosa senza  esagerare con le calorie. Ma la cosa più importante da fare in caso di stipsi gravidica è bere molto. L’acqua infatti è il nostro più  grande alleato in caso di stitichezza. Anche i lassativi potrebbero risultare dannosi se non affiancati da un massiccio consumo di liquidi.

Leave a Reply